E’ nato a Mestre, presso la Parrocchia di S. Pietro Orseolo, un nuovo gruppo di Scuola Biblica (forte di 56 iscritti), promosso e guidato da don Corrado Cannizzaro, che già in passato aveva collaborato con la Scuola Biblica, intervenendo come docente presso l’uno o l’altro dei gruppi che hanno sede nelle diverse zone del Patriarcato.
Il nuovo gruppo mestrino leggerà quest’anno, in cinque incontri, il libro di Giona. Ad apertura del corso, mercoledì 23 gennaio 2019, il direttore della Scuola Biblica don Mauro Deppieri ha sottolineato come questa nuova iniziativa si inserisca nella quasi quarantennale esperienza della Scuola Biblica diocesana, nata per aiutare i cristiani a crescere nella conoscenza della parola di Dio, grazie a un approccio diretto al testo biblico, vissuto comunitariamente, con la guida di esperti.
A questi nuovi amici auguriamo un buon cammino!

 

Orseolo 1 2019

  Orseolo 4 2019  Orseolo 2 2019    Orseolo 3 2019

lettura estivaIn vista dei mesi estivi il Direttore della Scuola Biblica don Mauro Deppieri scrive agli iscritti, allegando alcune proposte di lettura e un elenco di corsi di carattere biblico o teologico o di spiritualità. 

                             

                              Lettera di Don Mauro          

                              Letture per l'estate 

                              Corsi estivi 2019             

 

 

La Scuola Biblica presenta la conferenza pubblica con cui ha dato inizio al secondo quadrimestre dei suoi lavori.

 

Venezia – Sala S. Apollonia

Martedì 8 gennaio 2019 ore 18.00

“Votarono allo sterminio tutto quanto c’era in città” (Gs 6,21). Il “volto violento” di Dio nella Bibbia

Relatore: p. Angelo Borghino OFM Cap. (Studio Teologico Cappuccini “Laurentianum” – Venezia)

 

Le Sacre Scritture contengono indubbiamente pagine che rimangono molto impressionanti e molto difficili da decifrare anche per i credenti.  Il libro di Giosuè (letto quest’anno nei gruppi di Scuola Biblica), così come altri testi soprattutto dell’Antico Testamento, presentano non pochi esempi di violenza, di uccisioni, di stermini, che coinvolgono direttamente o indirettamente Dio. Tutto ciò porta spesso i cristiani a vedere un’opposizione radicale fra un Dio dell’Antico Testamento, Dio cattivo “dell’ira e della guerra”, e un Dio buono del Nuovo Testamento, “Dio dell’amore e del perdono”.

L’intervento di padre Borghino ha affrontato questo tema complesso, introducendoci a una lettura della Scrittura che cerchi di cogliere il senso di questi testi e il loro valore teologico, al di là di stereotipi interpretativi e anche di letture ideologiche del testo biblico.

 

Registrazione della conferenza

mp3 2019-borghino.mp346.79 MB

A seconda delle impostazioni del vostro dispositivo: facendo click o toccando il link potrete ascoltare o scaricare il file; facendo click con il tasto destro del mouse oppure toccando a lungo potrete salvare il file.

 

Bibliografia (PDF) sull'argomento proposta dal relatore.

 

Vedi l'articolo (PDF) del settimanale diocesano "Gente Veneta" (n.3/2019 del 18 gennaio 2019)

 

borghino 1borghino 2borghino 3

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

giosuè contro gli amaleciti ridottaLa Scuola Biblica invita a una conferenza con cui dà inizio al secondo quadrimestre dei suoi lavori.

 

VENEZIA

Sala Sant’Apollonia, Ponte della Canonica

martedì 8 gennaio 2019, ore 18.00.

 

Votarono allo sterminio tutto quanto c’era in città” (Gs 6,21)

Il “volto violento” di Dio nella Bibbia

p. Angelo Borghino OFM Cap. (Studio Teologico Cappuccini “Laurentianum” - Venezia)

Il programma della conferenza

Back to top