don Nini

Il 6 novembre don Napoleone Barbato (don Nini per tutti), prossimo ormai ai 94 anni, ha lasciato questo mondo per la casa del Padre. Il settimanale diocesano e i quotidiani locali hanno messo in luce il suo profilo di sacerdote, di teologo, di insegnante di teologia. Noi vogliamo ricordarlo qui come docente della Scuola  Biblica. Fin dagli inizi infatti don Nini ha offerto la sua disponibilità a sostenere la nuova esperienza che stava nascendo nella Chiesa veneziana ad opera di don Bruno Bertoli con la benedizione del patriarca Cè. Per molti anni ha guidato un numeroso e affezionato gruppo, prima nella sede di S. Simeon, presso l’Istituto Capitanio, poi presso l’Istituto S. Giuseppe al Ponte della Guerra. In seguito, trasferitosi a Mestre, scelse di concentrare il suo impegno nella direzione della Scuola di Teologia. E qui (come lui stesso ricordava) mettendo a frutto l’esperienza fatta nella Scuola Biblica volle inserire per la prima volta nei programmi annuali corsi di lettura continua di testi biblici. Lo immaginiamo ora immerso nella contemplazione di quel Signore che ha tanto amato e annunciato lungo tutta la sua lunga vita. Ma anche, perché no?, lieto di riprendere con don Bruno, l’amico fraterno, le abituali, appassionate riflessioni su temi teologici, biblici, pastorali.

papa francesco

 

 

 

Il Direttore don Mauro Deppieri scrive una lettera agli iscritti facendo presente che la situazione, in questo periodo tanto problematico, impedisce le normali attività della Scuola Biblica e segnala che sono in via di programmazione alcune iniziative, permesse dai moderni strumenti di comunicazione.

 

                                 Lettera di Don Mauro agli iscritti

don ezio memoNella notte del 30 dicembre 2017 mons. Ezio Memo è tornato alla casa del Padre.
Altri hanno ricordato, in diverse sedi, i molti e importanti compiti da lui svolti a servizio sia della nostra Chiesa veneziana sia della Conferenza Episcopale Triveneta.
Io qui voglio ricordare che don Ezio, con don Bruno Bertoli, don Romeo Cavedo e alcuni laici, è stato tra i fondatori della Scuola Biblica diocesana. Quando don Bruno, nel 1980, progettò – con la benedizione del Patriarca Cè – di dar vita , nella nostra diocesi, a questa nuova esperienza, fu don Ezio la prima persona cui chiese collaborazione e consiglio, trovando in lui massima, anzi entusiastica, disponibilità. Assunse subito, infatti, la guida di un gruppo, mantenendo per molti anni tale impegno, finché gli importanti ruoli diocesani non lo assorbirono completamente. Riassunse però con gioia la guida di un gruppo non appena fu libero dagli impegni di Curia. E – finché la salute glielo permise – partecipò sempre attivamente ai momenti di riflessione e di studio dell’équipe dei docenti. L’ultimo incontro cui fu presente si svolse proprio in casa sua, a Burano, quando ormai il male lo inchiodava alla poltrona.
Don Ezio amava profondamente la Sacra Scrittura e aveva accolto in pieno la raccomandazione del Concilio Vaticano II a far sì che tutto il popolo di Dio possa ricevere “l’alimento delle Scritture, che illumini la mente, corrobori la volontà, accenda i cuori degli uomini all’amore di Dio” (DV 23). Perché ciò si realizzasse ha profuso il suo impegno con generosità e intelligenza.
Anche di questo la nostra Chiesa deve essergli grata.
Maria Leonardi

don Mauro

Accogliendo le dimissioni di Maria Leonardi (direttrice dal 1990), il Patriarca ha nominato direttore della Scuola Biblica

don Mauro Deppieri.

Siamo grati al Patriarca per questa nomina: don Mauro infatti è biblista esperto ed è, da sempre, amico della nostra Scuola Biblica,

della quale è stato anche docente per alcuni anni.

Mentre ringraziamo Maria per il suo lungo servizio, auguriamo di cuore buon lavoro a don Mauro.

Back to top